Magia di Natale

Poesia

Magia di Natale

 

Gesù BambinoSui rami il vischio ha palpiti lunari,

e l’agrifoglio sanguina, tracciando

segni di fuoco nella prima neve.

Tutto verrà sanato, o reso oblio,

in questa notte come mai serena,

l’amore incerto diverrà sicuro,

il rombo della guerra sinfonia

d’archi confusa a voci cherubine.

Ogni creatura, presa da malía,

camminerà guidata nell’oscuro

da mano amica, sconosciuta, fino

al luogo dove ardendo si è deposta

la Luce eterea diventata carne,

il Verbo che, tacendo, tutto dice.

E il mondo sarà nuovo,

l’uomo santo.

Fulvio Di Lieto