PROGETTO UOMO

La crescita dell置omo durante il corso della sua storia ha significato per lui progresso in campo tecnico, scientifico, sociale, evoluzione sul piano intellettuale e spirituale, nonché risposte sempre piú precise a interrogativi che si era posto per millenni, quali la costituzione del sistema solare, o il meccanismo di riproduzione cellulare.
Ma lo studio dell弾stensione dell置niverso o della divisibilità dell誕tomo riportano l置omo, che solo un secolo fa era chiuso nella sua mentalità positivistica, a interrogarsi sull段nfinitudine, sulla divinità: la conoscenza umana non può spiegare tutto, e di conseguenza la scienza, che tanto si voleva allontanare da una visione spirituale dell置omo e della natura, è obbligata a tornarvi.
Nella sua corsa al progresso, l置omo è costretto a fermarsi, a chiedersi il significato della propria esistenza, il compito che il Divino gli ha assegnato. Dimentico, o ignaro, della sua funzione di ordinatore della Natura, di 田oltivatore della Terra, di apportatore di armonia fra le creature e di artefice della trasformazione della Terra in un giardino, l置omo corre ora il rischio di distruggere la vita sul nostro pianeta, e quindi se stesso.
L弾ssere dell置omo è vivere come creatura superiore tra le altre che lo circondano, evolversi spiritualmente e conseguentemente far evolvere anche gli altri esseri viventi, entrando in contatto con quelle forze positive della natura che lo possono aiutare nel suo cammino.
La chiamata per l置manità cè, ed è costante, da sempre: è la vocazione a diventare Cristo, il 擢iglio dell旦omo, cioè quello che l置omo dovrà essere quando sarà giunto al termine della sua strada. Questa è già tracciata, ed ogni essere umano è in grado di seguirla, perché ciascuno ha già in sé le forze spirituali necessarie per crescere: razionalità, sentimento e volontà sono in noi come segno della presenza nell置omo della divina Trinità.
Il rifiuto della concezione del Divino da parte di validi ingegni, intellettuali, scienziati e filosofi, avvenuto negli ultimi secoli con l誕llontanamento dalle religioni tradizionali, ci appare nella sua valenza positiva, se pensiamo che oggi l置omo può recuperare i valori della tradizione ed aggiungerne di nuovi, con maggiore consapevolezza e piú profonda spiritualità.
I problemi che attualmente attanagliano l置manità, cioè la violenza, l段nquinamento, il rischio di guerre catastrofiche, l弾goismo e la perdita della moralità, segni evidenti di una volontaria sordità alla chiamata divina, possono essere risolti con l段mpegno dell置omo ad attingere alle proprie forze per combattere il male che è dentro lui stesso e, di conseguenza, all弾sterno.
La grandiosità della natura umana gli permetterà di uscire vincitore da questa battaglia interiore, come è per il protagonista del Faust di Goethe, e di passare, trionfatore, la soglia di una Nuova Era.

Shanti Di Lieto

da: «L但rchetipo» 3, I, 1989

Torna al sommario