Il vostro spazio

La magia delle
«Zucche»
di
Daniela Crivellaro

Dai meandri bui della terra
esili radici si diramano
e lentamente tra le rocce dure
un fusto vacillando emerge.

Crescendo nelle sue torsioni
imprime il dramma della vita
fino a che robusto infrange
la roccia che attorno l’opprimeva.

Ora… sta dritto verso il sole
come un tempio consacrato alla natura
trasformando la sua sofferenza
in un frutto dolce come il melo.

Raffaele Sganga

Lieve fioriva sulla terra
una dolce corolla
e il fuoco dell’amore l’accendeva.
Un impetuoso vento di novembre
i petali ha disperso nell’aurora,
ma il suo profumo di angeli
sottile
verso l’ultima stella si è levato.

Alda Gallerano

 
Seguendo nel buio il disegno
del mio pensiero
il tempo asseconda lo sforzo,
separa l’abisso sul soffio segreto
del nulla conteso;
e là mi ritrovo, sospeso,
sempre piú solo.

Camillo Righini

Battuta dalle onde
la «Scogliera» di
Anna S. Turchetti