Il vostro spazio

Fucina del pensiero

Io sono il vento
ti sfioro l’orecchio
col mio nome
a volte freddo e pungente
a volte tiepido e avvolgente.

Io sono il calore
ti urlo il mio nome
sulla pelle incido emozioni
idee che ti riempiono
idee su cui riflettere.

Io sono la luce
ti fulmino con il mio nome
rapida saetta tra gli occhi
nella velocità rischi di non afferrarmi
il mio nome è intuizione.

Un pensato ragionato
un’idea purificata
una luce che chiamo
Pensiero Vivo.

Bartolo Madaro

Contemplare il mondo
e il tempo che trascorre:
questa dell’uomo
è la sapienza.
Perché dal contemplare
tutto sorge
ed in contemplazione
tutto torna.

Incanto di luce
come in sogno,
un profumo emerge
dalla natura intorno.
S’immerge e riemerge
infinito:
alterna, fatata
vicenda del mondo.
E al centro
di questa vicenda
io sono,
nell’incanto del mondo.

Alda Gallerano

Attimo fugace

Fugace
fu l’attimo
in cui intravidi
l’Eterno.

Fugace e breve
fu il passo
su quel sentiero
che colse
la vita.

Mi apparve
in un mattino dorato
quando dimentica
di me
e dei miei bagagli,
vagavo,
libera
in cerca dell’ignoto.

Cruento
fu il ritorno,
parco di libertà
foriero d’amore.

Elena Riccio

Dal volume I cavalli del Sole,
Ed. L’Autore Libri, Firenze 2000.

È di nuovo una calda sera
di primavera.
È di nuovo la voce del sole
sempre piú forte.
È ancora il richiamo del sangue
caldo di sole.
È ancora il canto dell’uomo
vivo d’amore.

Camillo Righini

 

“Deliziose” le «Mele» di Daniela Crivellaro